Parla Jenny Bergamini, allenatrice del gruppo di preagonistica del Nuoto Center

 

Il nuoto è la mia passione

 

La Sezione di preagonistica del Nuoto Center di Forlì si avvale del contributo qualificato di Jenny Bergamini, Allenatore I livello della Federazione Italiana Nuoto.

Ma che cos’è la preagonistica? Come si svolge? Quale impegno richiede? Quali obiettivi intende raggiungere? Jenny ce lo spiega in questa intervista, in cui ci racconta anche la sua personale esperienza.

 

Come hai incominciato questa attività?

Fin da quando ero piccola ho sempre nuotato, e con il tempo la piscina è come se fosse diventata la mia seconda casa.  All’età di 17 anni ho iniziato ad affiancare il mio allenatore nei corsi di nuoto, prima e dopo i miei allenamenti, e man mano che gli anni passavano ho scoperto che insegnare la mia passione (il nuoto) ai bambini e vederli crescere, migliorrsi e appassionarsi anche loro mi dava una gran gioia e soddisfazione, per cui sono diventata istruttrice di I e II livello FIN e  mentre al mattino frequentavo l’università a pomeriggio/sera ero in piscina a trasmettere la mia passione. Andando avanti con gli anni, ho iniziato anche ad aiutare l’allenatore della preagonistica della mia società durante le gare, e ad un certo punto quando questi si è trasferito mi è stato chiesto se volessi prendere il suo posto, e io ho accettato molto volentieri!!

 

Ma cosa significa in pratica “preagonistica”?

La Preagonistica rappresenta un particolare corso di scuola nuoto dove vengono riuniti bimbi di eta’ compresa tra i 5 e i 9 anni a cui piace nuotare e che hanno capacità acquatiche di base. Attraverso la preagonistica intraprendono un percorso ludico motorio specifico per la loro età, il tutto però con esercizi divertenti e assieme ad un gruppo di bimbi della loro età con le stesse passioni! E’un corso di transizione dalla scuola nuoto all’attività agonistica, per questo è previsto un periodo di prova durante il quale si potrà capire se continuare con l’attività oppure ritornare nei corsi nuoto, pur avendo beneficiato di un’importante esperienza limitata a pochi.

 

Cosa distingue le attività svolte in preagonistica da quelle della normale scuola nuoto?

Per prima cosa la maggior durata delle lezioni (60 minuti anziché 50) e una seduta in palestra, poi la gestione delle lezioni da parte di allenatori qualificati, l’aggiunta di nuovi elementi tecnici caratterizzanti il nuoto agonistico (come partenze, virate e staffette) e il perfezionamento dei 4 stili di nuoto e per ultimo l’attività di gioco e esercizi con l’obbiettivo di migliorare le capacità fisiche e motorie generali dei bambini ma soprattutto di esaltare lo spirito e l’aggregazione di gruppo.

 

Descrivici il tuo attuale gruppo di bambini della preagonistica

Come già detto, sono bimbi che hanno dai 5 ai 9 anni, alcuni di loro gli abbiamo selezionati dai corsi di nuoto, avendo visto il loro particolari predisposizioni acquatiche, altri invece che hanno chiesto di loro iniziativa di poter entrare in preagonistica e che dopo qualche lezione di prova sono stati ritenuti idonei. Comunque tutti quanti hanno due cose che gli accomuna (e che sono fondamentali per la preagonistica e poi per continuare in agonistica) gli piace nuotare e divertirsi in piscina insieme agli altri!!

 

Quante volte si allena la tua tribù?

I bimbi si allenano due/tre volte alla settimana, per un’ora circa. E una volta alla settimana abbiamo una seduta di mezz’ora in palestra, dove effettuiamo esercizi divertenti e di gruppo per migliorare la coordinazione, l’equilibrio e la dinamica dei movimenti che servono nel nuoto, ma che sono comunque importanti per lo sviluppo motorio dei bambini in generale.

Molti pensano che la preagonistica sia molto faticosa e impegnativa, ma in realtà essendo tutti bambini della stessa età e con la stessa passione, l’attività diventa sicuramente più divertente e motivante rispetto ad un corso di nuoto, certo di controparte si richiede ai bambini (ma anche ai genitori!) un certo impegno per quanto riguarda la frequenza e la puntualità negli allenamenti.

Succede molto spesso, che i bambini durante l’allenamento mi dicano “ma è già finito?”, perchè per lui finisce un’attività che li diverte ed è così che a questa età deve essere!!!

 

 Cosa ci dici delle gare? Quante sono? Sono obbligatorie?

Vengono proposte manifestazioni sportive del circuito UISP che si tengono ogni due mesi circa, non sono obbligatorie per il primo anno, ma servono comunque ai bambini per dargli la possibilità di mettersi alla prova e confrontarsi con i coetanei. Lo scopo delle “gare” è divertirsi insieme, mettersi in gioco e soprattutto aumentare l’autostima, in quanto ad ogni miglioramento si aumenta la fiducia in se’ stessi e sono uno stimolo all’allenamento; naturalmente gli obbiettivi che si proporranno ai bambini saranno realizzabili e facilmente verificabili, più di parlare di tempi cronometrici si parlerà di miglioramento nella nuotata o di riuscire a fare una determinata gara o di sperimentare la virata imparata in allenamento!

Il tutto in un clima di divertimento e supportati dal tifo dei compagni di squadra!!!

 

Ora che ci hai invogliato, devi dirci in quali orari si svolgono gli allenamenti e come possiamo avere informazioni o risposte

Gli allenamenti sono tre volte alla settimana (per chi inizia e fa il periodo di prova sono due) nei mesi che vanno da settembre a giugno:

lunedì dalle 16.45 alle 18.15 (con30’minuti di palestra all’inizio)

martedì dalle 17.00 alle 18.00

venerdì dalle 17.00 alle 18.00

Effettuiamo prove per sperimentare il tipo di attività e di ambiente nei mesi di giugno e settembre, ma comunque secondo le necessità anche durante tutto l’anno di nuoto.

Per quanto mi riguarda, sono sempre disponibile a fornire informazioni o delucidazioni. La mia e-mail è jennyberga@libero.it o eventualmente potete contattarmi telefonicamente al numero 339 5666341.

 

Ringraziamo Jenny per questa chiacchierata e…arrivederci in piscina con la preagonistica del Nuoto Center!